Il Mistero in Internet Chi siamo  Contatti   Site map    Cerca   Edicola Home  
EdicolaWeb 2012  
Nonsoloufo - Ufo and much moreClicca qui per prelevareARCHEOMISTERI - I quaderni di Atlantide
Cerca negli articoli
Consulta le rubriche
  Approfondimenti
  Archeologando
  Cercando il Graal
  Para Martia
  Atlante segreto
  Luci dei Maestri
  Decriptare la Bibbia
  Arcani enigmi
  Icone del tempo
  Altra dimensione
  Dal mondo eterno
  Viaggiatori del Sacro
  L'uomo e l'aldilà
  Oltre l'Orizzonte
  Approfondilibri
  Ufostorie
  Sentieri infiniti
  Usciamo dal tunnel
  Gli inserti stampabili
  Gli articoli dei lettori
  I racconti dei lettori
  La nostra Biblioteca

Consulta le riviste
  Hera
  Archeomisteri
  UFO Notiziario
  Stargate
  Notiziario Ufo
  Ufo Network
  Dossier Alieni
  Extraterrestre
  Ali Dorate

Registrati adesso
Lo spazio dei lettori
  Appuntamenti
  Invia i tuoi articoli
  Invia i tuoi racconti
  Richieste di aiuto

 

PARA MARTIA...


VADEMECUM PER L'ANNO 2012
L'ANNO DEL DRAGONE D'ACQUA - YANG PER I CINESI

di Renucio Boscolo
per Edicolaweb



2012 - Almanacco di Nostradamus e Presagi
2572 - anno dalla nascita di Budda
5772 - anno Ebraico
2672 - anno Giapponese
2765 - anno natale di Roma
7505 - anno Copto Etiopico
1433 - anno Islamico Egira di Maometto
5126 - anno del calendario Maya composto con una serie di 18 mesi lungo i 360 giorni da 20 giorni e segni con cui erano distinti questi cicli vigesimali, oltre i "Cinque Nefasti" per fare combaciare il ciclo (365/6) astronomico della rotazione della Terra con il Sole e il pianeta Venere; così perfettamente calcolato secondo i rituali Astronomici e religiosi che divinizzavano i moti celesti e il Sole.
Dragone - oroscopo cinese Dopo secoli e scoperte su tale antica morta e poi esplosa, l'attualità della Profezia Maya diffusa dagli americani, che hanno tradotto la Stele maya ed il relativo Codice di Dresda, riferita ai complessi cicli matematici della fine del Sole al prossimo Katun (ad ogni 52 anni) e che coinciderebbe con una Fine del Mondo o Fine dei Tempi, teorizzando la rinascita del Quinto Sole che inaugurerebbe la Nuova Era astronomica ed astrologica e o meglio "Conservazione del mondo" (= "Pachakute") non senza un mutamento o catastrofe.
Si è giunti così a far coincidere tale datazione, che gioca sulle singolari-eguali cifre del: 21-12-2012 e 21 DICEMBRE 2012.
La Data è considerata catastrofica (in greco significa Mutazione, Cambiamento) svolta dello status quo planetare fisico e spirituale. E così è considerata la profezia.

In un anno in cui cade tale ciclo, inizierà l'APOCALOCHA MAYA ed INCA denominata appositamente la PACHAQUTI o la PACHACUTE (in lingua Maya la "conservazione del mondo").

Sono infinite le spiegazioni, che si sono sovrapposte in questi anni, che non hanno termine da quando è mulinata tale sospetta rivelazione, che di fatto era rintracciabile in qualunque testo analizzante le civiltà amerinde aventi in comune questo calendario e le stesse concezione del ciclo ricorrente astronomico dei 52 anni; così sempre a tale termine è nata tale grande aspettazione della Fine e della Rinascita del Sole.
La Terra ha milioni di anni... e non sappiano quanti cicli siano avvenuti, cifre con numeri davvero estesi.
Nella nostra ricerca abbiamo analizzato tutto quanto sta in merito al Sole e ai suoi fenomeni solari, che possono essere la cosa più logica possibile che possa manifestarsi ai nostri Occhi per l'"Occhio del Cielo" ("Mata Hari" in indonesiano) che di fatto sarà la spia effettiva se il nostro astro farà le bizze.
Quindi verificheremo gli effetti a distanza poi sino sulla nostra Terra.
Tutto dipenderà da quale faccia del pianeta o emisfero sarà esposta al Sole a subire conseguenze.
Calendario Maya L'attenzione inizierà dal Giorno in causa: 21 DICEMBRE 2012?
O meglio specificato tempo:

Quando il Sole entrerà in Capricorno...
Quando dol'Auge (Occhio) del Sol INCA in Capricorno

come esattamente ha scritto Sigismondo Fanti nel suo "Triompho di Fortuna" fornendo l'indizio prioritario sull'evento planetario, o meglio astrofisico e solare, che calamiterà da allora in poi, a fine anno ed inizio 2013, l'acuta osservazione ad ogni segnale solare che potrà allora coincidere con i tempi di questi fatali 52 anni del ciclo Maya, oltremodo bisestile e funesto secondo la vox populi.
Oltre che mettere in conto l'allegorica fine del Sole e la sua Rinascita di Nuovo Sole, Nuova Era.
La mano ormai ha preso il sopravvento, dopo l'avviso della NASA di una vicina recrudescenza del ciclo solare, a cui si somma la bagarre teatrale sulla fine del mondo per gonfiare la coincidenza "catastrofica" che appunto, in greco significa essenzialmente "MUTAZIONE" o cambiamento, "svolta dello status quo planetare fisico e spirituale".
Teoria che possiamo accettare, seguendo il buon senso e sospirando davvero che all'Orizzonte del mondo appaiano segni di speranza.
Ma atteniamoci ai versi di Sigismondo Fanti se così alla prossima fine del 2012, ogni fenomeno insolito sul nostro Sole, sarà di fatto elemento o prodromo per ogni altra coinvolgente osservazione che diverrà all'Occhio ("Auge" in tedesco) e "OSSA" ("Occhio" in greco) un reale brivido raggelante sino alle ossa della colonna vertebrale dell'Umanità.

Quindi la parola chiave è OCCHIO-OSSERVAZIONE (logo che dovrebbe essere letto in più lingue, come abbiamo già fatto nei nostri testi) dei nostri sensi visivi, più di quanto ogni altro segno misterioso o enigma al di là del tempo; oltre che ai segnali non identificati che sono apparsi nei cieli del nostro pianeta, non senza grande perplessità scientifica e filosofica.
Solo quando diverrà manifesto alla luce del Sole quanto è già descritto in svariate quartine delle Centurie, già esaminate da decenni, che ci riportano "all'Occhio ed all'Auge o Crescita" o frenesia solare, come da tempo è preventivata dagli scienziati della stessa NASA.

Ma sarà solo una coincidenza o sarà invece un segno dei Tempi?
Per somma di circostanze porta con se una cifra che ci ha portato a scoprire strane allusioni di cose ed animali, che sveleremo man mano navigando in questo mare di coincidenze e memorie astronomiche antichissime, che hanno fatto scrivere e tramandare nella tradizione Maya, Inca, Azteca, ecc... la comune idea di questo calendario, con il grande ciclo di 52 anni in cui si ripeterà l'APOCALOCHA MAYA, che pure coincide con la parola greca APOCALISSE o Rivelazione che comporta un inevitabile brivido serpeggiante lungo tutto il corpo umano e quello dell'Asse del mondo, come le voci vaticinano, ovvero lo spostamento dei Poli terrestri! Fatto ora dimostrato in corso!
Evento, intuito esattamente prima ed anticipato e poi avvenuto in questa ultima decade, accompagnato da una fitta serie di terremoti planetari che nessun scienziato avrebbe mai previsto possibile!

Nei versi della quartina c'è il riferimento non solo alla MACCHINA dei Mortali o del Mondo.
Tecnicamente i giorni, i mesi e gli anni maya che non sono uguali ai nostri numeri, ma invece sono appunto linee e punti eguali che bene ci risultano essere i Glifi quei segni e glifi (facce) che nulla hanno da condividere con la cifre arabe 12-21-2012 che sono un clamoroso Gioco di Numeri... mentre nessuno ha approfondito la vera coincidenza, della riga seconda della quartina del Fanti, riferita all'evento astronomico si specifica:

Quando - dol'Auge-Egualo del Sol INCA in Capricorno
Gionto sarà con segni e ponti eguali (l'auge)
De la(ma) china allhora dei mortali
Sicuro - Certo gionto sarà l'ultimo giorno

Cosa che ha fatto ben richiamare l'attenzione sulle cifre della Data, che sono eguali tra loro come cifre arabe.
Nessuno ha osservato che anche nei glifi Maya la cifra "cinque" equivale ad una linea orizzontale, due linee orizzontali indicano il "dieci" e due punti ponti eguali indicano il "due", quindi queste doppie indicano la cifra "dodici". ("Ponto e Segno"... "Segnen" in tedesco è "benedire"... Benedetto?).
L'enumerazione maya è perfettamente pertinente a tale indizio delle doppie eguaglianze numeriche.
Numerazione Maya Illustrazione eloquente per cogliere al volo quali segni e punti eguali bene indicano le cifre che traslate nelle arabe sono così eguali e servono ad indicare non solo il 12 del mese e la finale giorno 21 del 2012, poi che saremo testimoni di tale riprovata PACHAKUTI!

Inoltre l'idea dell'Auge o frenesia dei Ponti Eguali richiama l'auge effettiva dei giorni delle Festività uguali su tutta la Terra.
Altra coincidenza che aggiunge il Fanti, che così dimostra come questa singolare datazione di segni e punti e cifre così bene combini sorprendentemente con quella Maya ed INCA, da cui dovrebbe avere principio poi lungo il 2013 lo scenario astrofisico, anzitutto del ciclico Mutamento o "Pachaqui-Pachakute" o "Apocalocha Maya".
Altra coincidenza ci ha riportato molto indietro nei secoli all'anno 1221 (da perfetta cifra in antitesi) che altra coincidenza è la data della morte di san Domenico di Guzman che, in un quadro conservato al Louvre, è sovrastato da un Sole nero. Allegoria o simbologia che qui calza a pennello. Chi di fatto ha lottato contro le tenebre dell'eresia per mostrare il sole sfolgorante della Verità (Cristo il Sole di Giustizia) contro le tenebre dell'ignoranza. Allegoria a parte, è così che i simbolismi pittorici della fede acquistano durevole continuità, fornendo un esempio iconografico ai fedeli.
Dal Sole del calendario Maya "Thonathiu" al nostro "Helios" o Sole si impernia il vaticinio che abbraccia l'intero pianeta, nessuno escluso, ricordando che il 2012 inizia proprio con il Giorno del Sole (The Sunday), il Giorno del Signore, la "Domenica" che si lega così a "Domenico" e quanto altro qui - debitamente poi spiegheremo lo stesso logo - cela incredibilmente sul Giorno del Sole.
Helios Sono tutti elementi con cui la teoria ha conferma, come questi "eguali punti e segni" o Egual/l'auge che riguarda anche il "Nuovo Mondo" ("Pacha" in lingua maya) ed il "Vecchio Mondo", l'Occidente, quello di Sigismondo Fanti!
Fanti dedica due quartine sulla previsione. Intanto ricordiamo che esiste la prima ipotesi di vecchia data, frutto di intuizioni pubblicate nel precedente testo del 1980 "Nostradamus: Ultimi Presagi" (Bancarella).
L'altra dovuta alla lettura dei significati numerologici, dovuti alle cifre del "Duemiladodici", già evidenziate nel testo apparso nel 1980, in riferimento propriamente all'anno 5772 ebraico = 2012 d.C., derivato dallo studio compiuto sulla profezia di Don Bosco, che collegava l'anno della battaglia di Lepanto e quello del Trionfo della Cristianità unita contro la Mezzaluna Turca (1572) e con questo nuovo suo "ripetersi" futuro (in greco "Epanalessi") del 72 (vedi lettura dei Ching = equivalente al 41° Esagramma) che di fatto nel tempo futuro porterà al Trionfo della Cristianità sotto l'egida della LAGUNAION, la Guna-Cuna o Donna o Madonna, la Vergine Maria secondo la profezia soltanto quando avverrà l'ultima Battaglia sui Mari o la finale Lepanto.
Questa coincidenza numerologica è dovuta al santo torinese Don Bosco a motivo di una sua Visione profetica narrata dai suoi biografi ed anche pittoricamente rappresentata a Torino, nel grande quadro con i velieri con il Papa a capo, al timone della nave, la Barca di Pietro o la Chiesa stessa.
Sotto un attacco o minaccia alla vita del papa. Quadro famoso posto al lato interno destro dell'entrata alla Basilica dell'Ausiliatrice, che anche volle che la data singolare di Lepanto così fosse applicata sullo zoccolo (souche) sinistro di chi guarda, proprio all'entrata della Basilica, la Madonna appunto coronata dalle dodici stelle!
Invece l'altro numero avrebbe dovuto essere sull'altro zoccolo vuoto (Destro per chi guarda la facciata del tempio ) e che per modestia non volle che fosse scritto, anzitempo.
Nessuno aveva mai accostato questi numeri al calendario ebraico e con ciò svelato l'enigma profetico sulla cifra del 2012 o 5772 (1572)!
Questi numeri 1 - 2 anche leggibili come sono l'"Alef" e il "Betha" (Ebraico = Betel "Casa") e sia per il ricorso alle letture esoteriche dei Grandi Arcani (Cabala e Tarocco ), il DODICI ha nell'iconografia il Nodo scorsoio (Gallow) ovvero "il Cappio, il Blocco" e sia "Dodekan o Dodekatos" che include il logo di "Ekatos" ("Ekate" la morte) da cui Ecatombe... non dieci ma centinaia di vittime.
Ma se questo non basta, collegarsi agli sbarchi e ai blocchi navali, se ancora monterà altra minaccia manifesta in atto contro le navi (atti di pirateria) sino ad un inevitabile grande "embargo navale".
Perché la Dodicesima casa astrale è quella del segno dei Pesci = ICTUS o Grande Rete nel mare. E sia la rete (WEB) che imprigiona e rinchiude nelle galere, inevitabile problema umanitario che diverrà rovente nel 2012.
Ma Blocco e chiusura sono logo che si sommano anche nel bloccare un percorso, la via ad una soluzione.
Annata di strada chiusa, binario morto alle molte speranze?
Reti, pesci e inevitabile parlare del Grande Pescatore, del pescatore di anime, se questo avverte questa quartina:

6-25
Per Marte contraria sarà la Monarchia
Del grande Pescatore in caduta rovinosa
Giovane nero-rosso prenderà la Gerarchia
I proditori andranno incontro a giorni offuscarti (smok)

Già affronta l'interpretazione sul Martin pescatore a cui fu contraria la Monarchia pontificale per "Marte Ares Aries" (Ariete leader o Toparca Leader) con l'elezione di papa arietino e sia l'allusione alla monarchia e la sua annata mortificante per le teste coronate su cui vola Koronis o il Coroner o la Cornacchia... se diamo ascolto agli antichi, dal volo di questi uccelli traevano sinistri segnali.
Sinistrale... e rovinoso (ruyneux, ruine, rine, rhyne?) per Roy e Royne?
Sospetti legittimi, se avremo allo specchio questi prodromi per chi ha mosso i suoi passi dal 1952 all'attuale 2012.
Questi 52 anni maya non sembrano poi essere solo pura "Illusione" ("maya" in sanscrito).
Tutto dipenderà da quando verrà o deriverà da "Entrouble"? O da ciò che da dentro verrà bene a galla fuori, alla luce del Sole. E chi è pronto giovane con i suoi colori nero-rosso a scalare o prender posto nella Sacra Gerarchia.
Peggio invece per quanti si riconoscono seguaci di correnti o prodi o proditori roditori (in latino "Mus, Muris") non facciano orecchio da mercante, se vanno dritti a giorni oscuri o fumosi o rovinosi quanto basta a non finire nelle fauci del dragone sputa fiamme, fumo e fuoco.

Torniamo al Grande pescatore o meglio chi monarca sul Pontos o Mare = Ponticus e sui Pesci (simbologia del cristianesimo ICTUS XPICTUS - Cristo) dei credenti.
Circostanza inevitabile ora che Nettuno-Poseidone (Dio dei mari) è entrato nel segno dei Pesci, fonte di logiche deduzioni che si intrecciano con la simbologia dei Credenti, fedeli e del Pontifex sul Ponte della barca di San Pietro. Quindi sul mare o "pelago o talassa" di Poseidone - Nettuno, che comporta l'inevitabile incrociarsi degli eventi sul mare della vita, secondo l'antitesi profetica delle Centurie in merito allo scenario futuro, che ha quindi della: Religione di Mari (Maria) che vincerà sulla setta ostinata dei figli del Ben adaluncatif-Ben Ladun... Laden!
Constatati quanti sono questi eventi e le stragi che hanno coinvolto la religione mariana, colpita dal folle ostinato fanatismo dei seguaci del leader nominato (fazioni-sette dell'Al Kaida). E quanto altro questa quartina fatale già ha mostrato inerente all'avvento riferito ai Due Benedetti blessès: sulla scena del mondo.
Argomento già affrontato sin dal 1994, su "Nostradamus. Ultime rivelazioni" (Il Torchio, Milano). quando tutto questo scenario, era ancora da avvenire e Ben Laden era ancora da smascherare.
Svelata così la grande nomea che abbiamo da allora così riferita sia a Mubarak e a quel logo "Barak" ("Bendetto" in arabo), ma oggi di Barak Obama e poi anche a Benedetto XVI° (in arabo significa appunto "Benoit" = "Barak" e "Qharab" = "Rovinato"!).
La quartina comporta un allarmante senso sui destini che incombono su questi Leader mondiali.
Cosa che sinora non ha allarmato nessuno, ma dopo l'Egitto, consigliamo di legger la XII Sura del Corano per ricredersi sul destino proprio dell'Egitto e del tempo di grande Crisi o Carestia africana con le Sette vacche grasse e delle Sette vacche magre di cui tratta la Sura stessa.
Ma questo dire e avvisare ha sofferto di troppi Orecchie da Mercante o Struzzi con la testa nella sabbia, proprio come al tempo della profezia sull'Uomo con la macchia di sangue sulla testa (Gorbaciov) defenestrato nell'agosto del 1991 e bene pubblicata sull'Almanacco di Nostradamus nel 1990 ed a cui nessuno ha creduto o data importanza anche dopo l'evento magistrale, quanti hanno taciuto questa la quartina di Nostradamus. E così anche per le quartine che annunciavano la fine del Re della Sirte = Gheddafi!

E semmai alcuno negasse le previsioni scritte, ci sono le interviste rilasciate nel 2002 in TV (Rete 4) e messe a disposizione e mandate ai soloni della TV per smarcare gli increduli.
Ora ripetiamo che la cifra di questo contrapposta numerologia 12-21, confronto tra eguali contrapposti, ci obbliga a esaminare il XXI° Arcano del Tarocco che riguarda l'Auge Globale, mondiale della Crisi o Giudizio, sotto cui cade l'intero pianeta ed i suoi despoti.
Da essere anche leggibile come "The Doom Day" (in inglese) l'inevitabile Giorno del Giudizio, mentre Saturno è appunto in Bilancia?
Il mondo intero, che è infatti pesato sui piatti dei bilanci e dell'economia di mammona o satana è sposato così peggio al grande malessere del mondo.
La quartina del Fanti include la lettura dei nomi e cose, persone e nazioni (de Lai lama, la Cina e la china, il tramonto del Llama = costellazione del sacco di carbone denominato "The Bag Coal" nell'emisfero australe (Cile, Perù) quando la machina dei mortali: l'auto o "la grande macchia della cinesis o macchinazione", che cela altri sensi e che ci portano a tale somma di sensi, che così abbiamo esplorato lungo questi anni... e non esclusi altri indizi planetari in china sul nostro orizzonte, siano segnali astronomici del mutamento dell'asse terrestre, foriero di squilibri climatici.

Da oggi 2012 al 2013, man mano faremo chiaro e attenti ad ogni prodromo o ripetizione storica, che nelle cifre anche ricorda il 1572 nel 5772 o il 1912-2012 (Titanic), se allora cosa nel nostro mare sarà come assistere davanti ad uno specchio di questo 2012 (Nettuno in Pesci) l'inconfutabile talassa campo - settore in cui si acuiranno eventi costieri navali, marittimi portuali, insulari sinistrali. (nota di Edicolaweb: Possiamo testimoniare che questa intuizione di Boscolo si č rivelata fatale. Abbiamo infatti ricevuto questo testo - tramite posta - i primi giorni di Gennaio...)
E quanto poi lungo gli anni di tale transito "sic transit mundi" ancora possa altra analogia paragonarsi alla Nuova Lega o Lepanto (rive Albanesi) in cui le potenze del Blocco Occidentale vinceranno, secondo battaglie e competizioni, gli Orientali (anticristiane).
Quindi ci sarà nel futuro un Grande Blocco navale (la descrizione è nelle Lettere di Nostradamus) o Embargo contro nazioni orientali? In quale Scacchiere del mondo si mostrerà tale sfida?
Campo di una Strategia inevitabile che comporterà una Prova di Forza (Warships Usa Navy) sulla Acque della Mezzaluna o sino al suo Cuore o Centro di Potere... quando si tirerà troppo la Corda (Cor, cordis!) e si precipiterà nell'abisso, acque della Discordia!
Inclusa ogni altra semantica che ci porterà al Cuore (in latino "Cor, cordis") Punique del Leone siriano (in arabo "Assad") ove la macchia d'olio di sinistro conflitto coinvolgerà oltre tale tempo anche la stessa Francia! Effetto domino di tale ingerenza che per anni ci porterà al tanto temuto Casus Belli.
Tempo da Lupi o meglio di "Sihran" ("lupo" in arabo) e coincidente fonetica per "S... Iran o Pasdaran" ("Cani della rivoluzione, guardiani della rivoluzione" in persiano).
Un mare di cose da osservare dall'alto della Nave del mondo, valutarndo tutto quanto sta anche all'opposto, da antitesi, semmai si arriverà alla grande catena (cappio, nodo gordiano) del Pontos navale, per controbattere le strategie su tale Scacchiere Orientale.
La vecchia piaga del Golfo Persico, teatro di una partita persa per perso o "persent per cento". Così Persa al cento per cento?

Clima babilonico della finale "Foy Punique" che - dice la quartina - è la trama che va dal Tago alla Giudea e sino in India.
Ma si anima da là sino alle nostre coste Italiane, sinché non verrà spezzata nel futuro quando "la fame del mulo-mulatto sarà colma"! Etnie che non mancano sino alla cima del mondo.
Ci vorrà del tempo per afferrare bene questo vaticinio e scenario, semmai avrà senso la futura Alleanza del Dragone Babilonico ed quel fronte arabo tra nazioni islamiche o i dieci Re d'Oriente.
Questo è uno scenario apocalittico speriamo il più lontano possibile, ma non da trascurare.

Occhio quindi a quando si ribalteranno gli equilibri di forza e del potere economico soprattutto del Dragone... nei confronti dell'Europa dalla Bandiera dalle Dodici Stelle nel 2012.
Semmai eventi matureranno entro anni e decennio o 12 -13 anni?
Basterà osservare le pieghe che prenderanno gli eventi a seguito degli sviluppi o tensioni arabe e loro tiranni irani... e la temuta esplosione dei fanatismi islamici che ci riportano al medio evo o peggio alle crociate.
Secondo la logica è improbante che si arrivi così presto a tale ostinato confronto. Ma ci sono scenari che vaticinano l'arrivo dell'"Elefante e Liofante" che entrerà a calpestare il Tempio della Cristianità o proverbiale Tawrah - TAURUS - TORO che entra in un magazzino di cristalli e metterà tutto a sfascio e Soqquadro!
Questo è riferito alla Chiesa (profezia di Don Bosco) e alla Madonna che poi vincerà... ma che incute bene il sospetto che lo sconquasso tra i credenti e le religione dilagherà con un maggior numero di martiri o kamikaze.
Lo leggiamo dalle altre visioni di Don Bosco e di Nostradamus che hanno in comune questo scenario della "Regina dei Mari e Regina dei Cieli":

10-69
La Religione del nome dei Mari (Maria o Pontos) vincerà
Contro la setta del figlio AdaLUN(C)Atif
La setta ostinata e tanto deplorata si temerà
(a causa) Dei Due Benedetti colpiti per Aleph et Aleph (Siria)

Emerge subito l'elemento fonetico che corre tra "Mari e Maria" e quindi la "Religione Mariana" e Pontificale, "Pontos" ("mare" in greco) dei pontili e pontefici, che reggono la barca della chiesa, con il papa al Timone della Barca di Pietro sul mare del mondo.
La religione che poi alla fine trionfa contro il subdolo ostinato ostile avversario della Setta fanatica del LADUN (Laden?) "Captif" = "Cattivo", il Maligno con i suoi figli.
La fazione ostinata e deplorata e condannata che si temerà a tal punto se causerà questa sentenza che farà temere per i Due Benedetti colpiti.
I Due leader nel mirino dei fanatismi per Aleph, Aleph (Aleppo - Siria!) o Mille e Mille miglia? (Aleph = 1000) dopo il mille e più mille feriti. Quale strage si può arguire da queste poche parole?

Ci consta che nel nome "Benedetto": Mubarak (Egitto) Barak Obama (USA) e Benedetto XVI° doppiamente qui si evidenzia come ognuno bene incarna il suo ruolo prioritario come nella chiesa maggiormente si riferito a chi con il Nome dei mari e pontefici si sommi la profezia di questo allarmante evento che ha nel suo nocciolo un percorso rischioso... sino al trionfo della fede futura.
L'Aleph et Aleph, traducibile con "Mille e Mille" e incrociato ai Due Benedetti colpiti. ci obbliga a scandagliare ogni allegoria se davvero costoro saranno "colpiti", " blessed e Blesses"?

La natura del ferimento o attacco resta misteriosa nelle pieghe del tempo.
Tutto comporta ripercussioni nelle idee dall'Occidente all'Oriente sorgente del feroce fanatismo.
L'enigma da ora polarizza ogni altra interpretazione per questi vertici della chiesa e del Mondo.
Ed inoltre non mancano avvisi sui tempi sanguinari nei Luoghi Santi o Jerusalem o Ariel, il Leone di Dio metropoli soggetta a un akbar destino per la Santa Dama Voce Santa... ovvero la "Nostre dame" = "La Madonna":

4-24
Sarà udita sotto la Terra Santa Dama Voce Santa
L'Umana fiamma per il divino veder brillare
che farà dei monaci del loro sangue tingere la terra
E i santi templi per gli impuri distruggere

Le visioni o le apparizioni della Vergine "Santa Dama e Voce santa sotto la Terra santa" (quindi anche in Palestina) oggi si sommano ai tanti altri eventi e luoghi divenuti siti di Pellegrinaggio.
La singolarità è che lo stesso fenomeno avviene di fatto in Terra Santa, luogo prepotentemente dominato dall'Islam che anch'esso venera la Madre di Gesù.
Queste apparizioni divine così infiammano gli animi, accendono la fiamma della fede, anche se seguiranno stragi di cristiani contro le chiese e contro monaci e preti e isolati credenti che verseranno il loro sangue, mentre templi e chiese saranno oggetto di attacchi e colpiti dal fanatismo della violenza, ben nota in Medio Oriente.

IL PERCORSO FUTURO PORTERÀ AL TRIONFO
Trionfo della fede mariana che ha le sue tappe scandite sino a Gerusalemme e chi vi ancora si recherà peregrino, se si giungerà all'unità della Chiesa cristiana... che in anteprima pagherà un pesante lordo costo-scotto.
I nemici così interamente distrutti (le sette fanatiche che hanno assalito la chiesa e il papato) e nel mare, la religione dei Mari, la religione della vergine Maria trionferà con una grande calma.
Regnerà la pace: sarà fatta grande pace, unione e concordia per diversi regni, sarà fatta tale pace e dimorerà incatenato al più profondo baratro il suscitatore e promotore della fazione marziale per la diversità dei religiosi (gli Imani ed Ayatollah, lo scatenatore Scita Iranico).
Prima che si giunga alla sospirata pace vivremo l'"incancrenimento", per le minacce e farse delle guerre di religione; così assistiamo ancor peggio al:

L'Auge e Rovina dell'Ecclesiastico
che Marte ci minaccia Settanta volte sette

(Datazione prossima o 777-5777-2017)
Tra coloro che nulla di questo vorranno intendere, capire!
(1-15-2015?)

Solo dopo questo sconquasso verrà la Pace ("Salem" in arabo e "Salam" in ebraico) se letta in arabo per la Terra Santa.
Tutto è racchiuso nell'ampio scenario che ha da protagonista la Donna Celeste, ovvero il celebre "Trionfo della Vergine coronata dalle dodici stelle e vestita dal Sole con i suoi Piedi sulla Mezzaluna (Islam), che schiaccerà la testa del Serpente" o DRAGONE che muoverà guerra... sino alle nostre coste.
Scenario a cui nessun da credito, semmai l'Oriente disponga di mezzi navali capaci di una simile strategia anti-occidentale.
Come sempre ci sarà ancora chi negherà o annegherà questi scenari dichiarati da 40 anni.
Una scenografia interpretata sempre con la celeste Madonna e il culto Mariano e sue apparizioni o segnali tratti dalla stessa Apocalisse.
Come da cinque secoli, dalla prima Lepanto in poi, si è celebrata e raffigurata la Donna Assunta nel Cielo, Coronata dalle stelle o corona stellare zodiacale, da essere così paragonata all'Urania Celeste del mito greco o del mito Egizio ala Luna o Iside con il figlio Horus (Gesù).
L'allegoria rinascimentale assunta a madre dei cieli o musa dei saggi dei cieli (astrofili-astrofisici-astrologi) sino a "Nostra Donna" e "Nostra Damus"!
Ad incarnare la Sofia celeste, simbolo della Sapienza-Scienza dei cieli con i suoi discepoli, la sua progenie di figli, geni e poeti, filosofi e santi e navigatori...
L'Icona o Grande Segno nei Cieli è una delle più stupefacenti immagini svelate nell'Apocalisse di san Giovanni, che precede l'avvento del Regno celeste (spaziale) della lunga pace o imperio del Principe della Pace, che deve nascere da tale Donna Celeste, avvolta dal Sole e coronata dalle dodici stelle. Che ha avuto sulla Terra l'ispirazione tramutata in bandiera dalle Dodici stelle, Dodecasteron, da simbolo dell'Europa stessa.
Profezia universale su cui pochi riflettono e considerano le immagini celesti nello scenario futuro su cui sono stati scritti fiumi di commenti.
Perché la Madonna Celeste ha da partorire il figlio Maschio.
Colui che ha da regnare sul mondo per mille anni o quanto per altri "Tessarakontas" = "Quattrocento" anni?
Nessuna ipotesi si potrà escludere che moltiplica i quarantenni di pace per cento volte meglio nel futuro, sia questo un auspico leggendario da cui incominceranno i Tempi della Pace d'IRENE o Grand Ch'iren di più quartine delle Centurie, promotore della novella Età Aurea, che richiama i detti della Sibilla e altro narrato da Virgilio Marone.
La prossima Età d'Oro, profetizzata dalla Sibilla Cumana, che durerà solo dopo che il conflitto sia spento con tutte le insanie e memorabili violenze.
Ogni spiegazione di questa iconografia astronomica o astrologica porta alla ribalta prepotentemente la Vergine ed il segno incoronato dalle dodici stelle (zodiaco) e il Sole altissimo = Helion ed i leontas ovvero il Leon al fianco e o l'Eone - Tempo del Leone?
Poiché la Donna pone sotto i suoi piedi (tallone) la Mezzaluna, come bene geograficamente sta l'Italia sulla Mezza Luna araba che alla fine vedrà schiacciata la Testa del Dragone o Caput Drakonis o Testa del Dragone Serpente che ci minaccerà bellicosa.
Millenaria scenografia che diverrà manifesta al grande segno nei cieli, o segno celeste Ouranos (in greco) che sta altissimo = Helion illumina, investe "La Gunaion" (in greco "Donna") felina del leone?
"LEONTAS"
Leone di San Marco Allegoria o simbologia che non possiamo evitare di cogliere su chi dalla Laguna o Kuna, madre terra, utero, vagina, sia partorito sotto il sole e le dodici stelle.
Poiché si parla del Nato (Tokos) che verrà perseguitato... ma questa profezia dovrebbero studiarla meglio i soloni e teologi della nostra Madre Chiesa, sempre all'Ombra della buona novella; che i discendenti, la progenie della Donna Celeste della profezia, appunto, dovranno lottare contro il serpente o Dragone alla Fine dei Tempi.
Fanta religione o inevitabile schieramento che vedrà il popolo dei credenti scendere sul piede di guerra per difendere la propria fede?
E se tutto questo avvenisse all'Ombra del Leone di San Marco? O di una Futura grande LIGA veneta?
Sogni o entusiasmi ove andrà l'Italia, semmai invece proprio da queste sponde verdeggerà l'albero maestro di chi solleverà le sue ali a ripetere la storia?
Proprio per questo diventa forte il riferimento al Leone, che aggiunge bene la fonetica o anfibologia "lagunaion", la Donna della Laguna Veneta o "dell'Unaion"... "dell'Unione" del LAION, del Lione, dell'eone del "leone, lion" o Lega o LIGA!
È forse l'anticipazione sin troppo facile della Donna Felina che ha da partorire il figlio maschio?
Ma questo nome in greco ha sensi che da tempo stiamo investigando; ma con cautela che ci riporta al Leone di Giuda, con implicazioni e letture esposte da anni che speriamo abbiano conferme.
Di sicuro la Donna Celeste o Azzurra (venetiano = azzurro) ha i suoi fanti e lagunari di San Marco, ben da tempo allungato il passo o il tallone sulla Mezzaluna (Missioni di Pace).
C'è stato anche il calcagno ferito, attentati contro le nostre missioni... quindi cosa ancora possa sommarsi a tale scenario e minacce contro l'Italia paurosamente sul bordo del soqquadro.
Abbiamo precisi scenari che riletti e studiati avranno un giorno senso compiuto.
Di fatto ancora oggi la Donna del Sole (Italia) ha posto il suo "Tallone" ("Pterna" in greco) dei suoi fanti e alpini in Oriente sotto il vessillo della Pace, subendo ferite ad ogni suo passo e tallone. Cosa altro dobbiamo spiegare per far capire l'uragano e il khamsin che ci aspetta dall'Oriente?
Abbiamo pagato un caro prezzo di sangue, con il "tallone ferito dal serpente", il nemico per antonomasia innominabile castrazione-qastrazione - quella che con la sua farsa vorrebbe divorare Roma l'intera cristianità.
Ecco spiegata la profezia sulla "progenie o discendenza della Donna del Sole, che sarà vittoriosa ed marcerà contro la testa del Serpente satanico, il nemico della fede". Presagi sintetici, perché prima di tale coinvolgimento, che metterà tutti sul Piede di guerra, sarà bene ripeterlo contro ogni falso profeta sotto le vesti di un batrace.
Il finale di questa allegoria è racchiuso nei versi dell'Apocalisse.
La donna orientale che siede sulla groppa del dragone dalle Dieci teste. Iconografia Alligo Alla "Donna del sole" si contrappone la "Donna Scarlatta seduta sul dorso del Dragone Orientale". Poiché c'è, infatti, una Donna Scarlatta raffigurata egregiamente e pomposamente da Grande Porneusa o Grande Babilonia che "sta seduta sulle sabbia del deserto" (arabo) e che "verrà bruciata con un Lampo dal cielo"... a suo tempo nella sfida finale!
Finale oltremodo telegrafico che non bisogna precipitare, non senza avere esaminato altri dettagli e scenari che ancora devono emergere sulla scena della Scacchiera Mesopotamica.
L'immaginazione galoppa se ci porta all'ipotesi nucleare di un "finale Armagheddon" (Gedda città araba).
Tutto senza fretta, così partendo dal nostro Eone, dal nostro Tempo o Anno del Leone o dell'imperiale Dragone o dragamine o drago d'acqua o mare selino che sia nominato dalla profezia.
Sarà questo il Tempo da cui inizierà la sfida, l'agone del Dragone? O del Dragomanno all'ombra della Donna del Leone alato?
Qual è il Drago da sconfiggere in questa battaglia?
Ci vuole un coraggio da Leone per non finire nella fossa dei Leoni.
Detti a parte, chi davvero sarà il leone in campo a fare la parte del leone?
Questo ogni volta che il tempo ci mette a fare i conti con ogni anno del Dragone o del Leone. Trittico di Leoni o ogni altra tridentale significazione è da sviscerare.
Tanto lungo e Long (Drago in cinese) e largo questo 2012 come lo fu il 2000 e così ogni Exakontas o Sessanta anni fa (1952) secondo il ciclo astrologico cinese.
Un 1952 che comporta svelare altre nuove coincidenze che dei Cinquanta e cinquantenni non siano dimenticate (Morte di Giorgio VI°). O ancora altro che abbia un san Giorgio o Michele contro il Drago orientale che lotterà per non finire trafitto o colpito, salvo decifrando e interpretando quale dragomanno altre feline o "fe lino" e sudarie sindoni e fatali analogie mortuarie costernazioni.
Dragone Cinese L'anno del DRAGONE dei cinesi 2012 è tutt'altro portatore di significazioni infauste, bensì porta in groppa una marea di onde soprattutto favorevoli ai balzi d'oriente, che in cinese con il dire "Long" ovvero "Il Drago" equivale a "Imperatore ed Impero", che in giapponese si dice "Okam"i = "Imperatore". Ma questa la sorpresa dire "Okam"i equivale dire: "Lupo". Dunque eccoci al "Lupus in fabula" di cui esploreremo altre suggestioni, sino alla città della Lupa Capitolina, al suo... 2765 anno natale!
Lo zoo planetare si svela dunque con nuovi musi e facce ed aspetti, tutti man mano analizzati... sino al lupo o pastore tedesco o quello napolitano. Un grande serraglio animatissimo.
Dall'animale fantastico, eternato dai miti, sino ai Lupi, ma nei miti di una volta i draghi erano i padroni del pianeta; nell'Oriente simboleggia l'attività frenetica, chi ha potere, risorse segrete e sotterranee inesplorate e sottomarine (The Tridents).
Ognuno fa la guardia, chi al mare e chi all'oro nero o chi fa la guardia al Tesoro, come l'italiano Draghi alla Banca d'Europa (BCE); e anche all'addormentato del bosco che esce dal caveau o dalla grotta per bene ingaggiare lo scontro non senza il Cavaliere... Qui si evocano termini cavalli e cavalieri, fanti e scudieri, porta borse e donne virago alla tedesca.
E forse ancora altro tiranno sauro che gioca la sue ultime carte lungo il Tartaro o le steppe russe. Passo dopo passo, stivale dopo stivale. Chi, la testa da dragone, sogna di vincere un vecchio sogno.

Tra domini e domini o signori c'è pure la coincidenza del Capodanno o Primo dell'anno iniziare nel Giorno del Signore, la Domenica. Proprio da auspicio secondo: "Omen Nomen e d'Omenicale D'omenico tempo dell'Omen (Presagio) che cade in una Domenica? The Sunday il giorno del Sole?"
Incluso il senso che diverrà così d'Omen Nike... "Vittorioso, Vittoria" ("nike" in greco) che si usa fare con le due dita aperte a forma di "V", equivalente alla Vittoria o meglio al "Cinque" latino o Quinto segno astrale Leone-Drago (quinto segno zodiaco), come al "Sinko" giapponese che cos'altro significa? Progresso!
Ben augurale quintessenza che sta al nocciolo ovvero al cuore di ogni problema o meglio al centro di tutto ovvero la Perla o tesoro che il Drago nel mito fa la guarda.

Cosa di tanto prezioso che allora sarà messo in gioco? La cosa che chi la trova o scopre porterà progresso nel Mondo?
Quindi spazio all'evento che vedrà "chi farà la parte del leone" se sarà Lui il Vittorioso, Vincente o LEO VICI sull'infero o sulla lupa famelica, anche a motivo da essere il noto ritornello augurale... che si USA dire in Bocca al Lupo ad ogni avventura o impresa che si inizia.
Chi sarà il vincitore?
Il Vittorioso - letto dal greco antico = UENICHEN-VENICHEN, nome che suggerisce altro indizio ma che lascio ai lettori immaginare se questo sia un esito elettorale dalle urne o dell'Urnale-Acquario che è opposto al Leone che porta nuova acqua, liquidi soldi? Mezzi energie. Ma sempre all'ombra del Leone di San Marco? Il Futuro Grande d'Adria!

Ho scoperto persino uno strano gioco della sorte o riflessi con un mito che lega questi calembour felini sino Leonardo Da Vinci a cui si lega l'"avvincente vincente" lego, intreccio rinascimentale. Memore Milano sotto l'egida di quel Dragone che mangia o fagocita l'Infante... altro enigma di questa storia o profezia apocalittica il serpente o dragone che vuole divorare il bimbo neonato che sta per partorire la donna del Sole.
Qui della profezia siamo infatti dentro la fitta boscaglia o meglio la detta Selva Oscura.
Vici Dalla poesia all'arte o scienza e storia che è madre di ogni intreccio e parole. Che non mancano di legare, collegare, incatenare stretti, grandi segreti, basta leggere VICI latino.
Ma ritorniamo al Drago sputafuoco o chi farà fuoco e fiamme, se apre bocca come un vulcano.
Questo sessagesimale ciclo gli assegna l'elemento Acqua Yang con cui bisogna intrecciare collegamenti e sensi nascosti sotto e acque dei mari o delle profondità, per arrivare al cuore delle cose.
Occhio quindi agli Oceani e mari, fonti, laghi e coste, fiumi ed acquariani padani corsi, per quanto sarà elemento prezioso lungo il 2012.
Ma acqua sinistrale per altri acquari fiumi sotto i cieli africani o del giunco e dell'ape.
Da Anno del Blocco o Nodo Gordiano che evoca chi abbia il genio bellicoso di Alessandro o chi saprà sciogliere i nodi cruciali del 2012 con un colpo di spada perfetto, contro ogni ragione o speculazione sterile, usurpazione, vanteria o ricatto petrolifero.
Quanto sta alla vita e biologia globale del pianeta, minacciato da nuovi inquinamenti, da preservare e lottare a salvaguardare e conservare il mondo (Pachakuti) e la sua Acqua, ovvero Vita!
Persino incluso del clima ogni Grande diluvio, essendo l'acqua l'elemento primario del nostro mondo se opera con equilibrio, altrimenti catastrofi inevitabili a cui stiamo assistendo.
Minacce che mettono a repentaglio vita e morte, popoli e nazioni, sbalzi dal freddo e caldo così sposati all'elemento chiave dell'idrogeno (acqua) e dell'ossigeno che noi respiriamo e senza esso non potremmo bere, nutrirci e ovvie cose sanità, pulizia e persino fonte di energia, quando l'intelletto risolverà tale realizzazione tecnologica o fonte di energia fredda. Ma tutto a debito tempo.
Intanto c'è chi ci minaccia la macchina, ovvero ogni bruciatore o drago pseudo tecnologico che sbuffa e come lo Smok, il fumo che inquina il mondo intero.
Smok non è solo il fumo, ma "drago" in polacco e quanto si farà contro, lottando contro il fumo che è ragione di morte (sigarette) per la nostra respirazione, quindi crisi e problematiche legate a tale archetipo e smog e smok o peggiore fumosità e poco arrosto, perché dietro tale fumoso calembour dello "Smok-Mosk"... allusione possibile sino a "Moska" e chi bene sparge o "Getta fumo negli occhi del mondo" intero.
Bene: attenti a qualunque ronzio moscovita che verrà pure dal dragone russo risvegliato.

Questa la quartina sibillina, in riferimento alle ulteriori gesta di chi siede al Cremlino.
Salvo imparare dai Russi a gestire diplomazia, politica ed economia, dopo i contraccolpi dell'"euro" o del "levre" in fuga o in fuga come un coniglio. Ma questo gioco ha avuto senso per il passato 2011.
Le cose dette in anticipo pochi le ricordano salvo coloro che amano alettare padroni o signori sino a peggio che andar di notte, o mordersi la lingua se i presagi sono chiari segnali di CRISI o "Rovina Totale" che a stento ci rendiamo conto di essere giunti a simile prevaricazione ed erosione del Vero.

XX-XCVI
Se piacerai di grazia de signori (de signo ori)
Prima Russian compie che tu diventi (XX)
La verità per te sia spinta ai (quattro) Venti
Tenendo lo stil de veri adulatori-latori

È arduo simpatizzare con i potenti signori, che anch'essi sono inclini a orecchiare ogni profezia che li riguarda; ma non a tutti piace sentire predizioni... spesso composte per piacere ai Grandi.
E così diventare giullari dai pulpiti televisivi o essere ruffiani o imparare dai Russi stessi come si convenga operare sulla faccia del teatro della Terra per bene trafficare, avere successo o vendere o comprare le occasioni e quindi incrementare gli affari.
Chi fa grandi affari ha di certo una grande faccia o bella maschera se riesce a tanto guadagnare.
Invece ben altra è la verità che bisogna spingere, soffiare ai quattro venti, soprattutto se questo è un invito esplicito "per te" ovvero per chi qui legge bene a fondo e pesa anche come "Perte" (in francese equivale a "perdita, perso per perso" un presagio "I grandi faranno grande perdita" - poco rassicurante - "di beni onori e vita" che ci appare quasi un ricorso a cavallo del ciclo) o quanto sta a tale logo di default, ormai diffusa sensazione che spira ai quattro venti, per le quattro parti del mondo... da realtà amara e planetare che quasi come ha scritto il Time "The Decade from Hell"! è di fatto ormai iniziata la strada per l'Inferno ("the Hell") da quando l'Occidente ha messo il piede, il tallone in fallo.
Constatazioni durissime su questa crisi che non si possono tacere da quando abbiamo parlato del "colosso di metallo dai piedi di argilla"... eccoci ai riscontri inconfutabili.
Basta consultare I CHING o il Tao te CHING per verificare quali messaggi sono stati iscritti per la finali 12 o 72 (vedi i calendari citati).
Quando il popolo non teme la Potenza (Governo Imperatore o Lupus) ne risulta una Potenza ancora maggiore; non limitarlo nelle sue dimore (case ICI) non stancarlo nei suoi mezzi di sussistenza. Difatti, non si stanca proprio se non viene stancato... stressato!
E questo tempo di lupi ci ricorda chi emula il sacro Senato romano con altro al Nord di altra quartina che spiegheremo in altro articolo. E questa che così recita:

Chi emula col Lupo (lupa romana) urlar impara
E chi tien compagnia di infamia e danno
Cadendo va de l'un in l'altro affanno
Come cazzon doma bestia bizzarra

Tempi di urla, proteste ed affanni con chi poi tiene il cordone di tale infame compagnia o associazione o intesa sostiene, che vedrà cadere tutti quanti l'uno e l'altro precipitando solo negli affanni come... lascio immaginare sino ai più retrivi lazzi popolari.
Non basta: ricordando che il "lupo muta il pelo ma non il vizio"!
Gira volta sono sempre gli stessi a dover subire i soprusi del potere, perché sono i soliti poveri a pagare dietro le beffe e lo scorno... scornati e razziati.
Anche questo lo dice la quartina:

1-68
Non digna e povertà di beffe e scorno
Anci pur di soccorso e di Consiglio
Non puoco merita chi scaccia in esiglio
I Lupi human che lista li sta ogni hora d'intorno

Siamo così in pieno tempo di Lupi e quanto ci consta significare poi ogni altro senso che oltre ancora scopriremo.
In piena mancanza di dignità umana, tra la incalzante povertà e la miseria che si fa beffe di tutti e scorno e screzio, lotta sociale e scontri di classe non ignorabili.
Anci, quasi dire ACI o necessità di aiuti e soccorso nel percorso stradale, che ognuno ha bisogno anche di un buon Consiglio, sia proprio partendo dall'anno del Coniglio (2011 Annus Horribilis) che non di poco, ovvero chi non entro poco si scaccia in fuori o in esilio (esiglio), ormai circondati da Lupi umani di cui si può fare anche una lista di quanti stanno infatti in ogni ora, istante così intorno.
Non blaterano queste quartine a far aprire gli occhi?
Bisogna che la situazione precipiti ancor più nel marasma di una divisione popolare?
È questa la maledetta minaccia che si addenserà dall'Alto al Basso del nostro paese del Sole, offuscato da tanti tradimenti?

Non resta che ripeterci, da quando altri senza rischiare nulla sputano sentenze a priori affermando di aver capito tutto senza mai aver provato sulle loro ossa l'ingrato compito di fare la sentinella e dire cose con grande anticipo e deludendoli, per non avere loro anticipato una sestina al solo scopo di arricchirli.
La verità costa cara ed è sempre stata a caro prezzo. E non la si regala a nessuno.

Quanto scriviamo ha lo scopo di obbligare a riflettere e misurare i tempi che ci stanno portando alla grande tribolazione della Fine dei Tempi.
Troppi ignorano cosa questo possa significare.
E poi, come sempre, solo all'eclat terrificante di crisi e di paure dilaganti, cercano uno spiraglio poi nelle profezie; anzi scavano a loro modo per improvvisarsi autodidatti o eletti per predicare un nuovo verbo, da simulare il vero profeta o peggio emularlo ma ahimé con ben diversa fortuna... come è successo per tutti gli altri fuochi di paglia che fanno solo fumo ed inquinano l'orizzonte con nuove rivelazioni che hanno il tempo che trovano: quello di perdersi nei loro stessi inganni.
Attenti ai lupi che arrivano mascherati da agnelli. Predatori e proditori da cui bisogna stare sempre in guardia:
Cave Canem, insegna la saggezza latina o chi da domenicano Bianco sia il presagio l'Omen dei Cani di Dio e del Cane del Signore e del Giorno del Signore. Ma verrà il tempo che questo Cane assumerà i connotati che da secoli bene Dante ha iscritto nel suo "Paradiso, Inferno e Purgatorio", chi caccerà (venatorio) la Lupa famelica romana nell'Inferno.

Siamo davvero ancora in tempo davanti a questo 2748, pozzo o The Black Hole oscuro del debito dell'erario italiano senza fondo, da sacco nero in cui anche la luce del sole non si vede?
Ci sono cose che non si vogliono vedere o capire ma che richiedono di essere esaminate e diffuse, senza paura del potere e di quella PERTE "perdita default".
Questa semina costringe spesso il seminatore o "semantore" a tacere e pure a volte a assumere lo stile, la maschera, ovvio comportamento (vedi quartina precedente sulla Russia) da veri adulatori, o appropriatamente da delatori, spie, reporter o osservatori, analisti che rigirano la situazione per mostrare solo il lato migliore, evitando di dire o mettere il dito nella piaga.
L'inevitabile cautela che ci obbliga ormai a svelare quanto basta, se non basta quanto sinora abbiamo scritto ed anticipato, per evitare ogni querelle o ingrato conflitto con chi niente vale la pena.
L'unica cosa inevitabile è che la coppa della Verità amara o dolce che è, invece venga versata, come quelle paurose dell'Apocalisse sulle teste di tutti ed ai "Quattro Venti".(4x20 = 80?)
Quindi, all'opposto di fatto ci sono coloro che vietano di approfondire queste quartine e fanno di tutto per sminuirle quando coincidono troppo bene con la realtà attuale.
Questi censurano o gettano nel dimenticatoio quanto la storia ci ha duramente insegnato e che ora, ad ogni corso e ricorso storico, l'umanità corre e scivola commettendo gli stessi errori del passato.
La Crisi del "29" o del 1992 o del 2009 (idem segni e cifre altro ritornello) non ha insegnato nulla e dire queste cose è sempre dire la Verità che fa male sempre... ai soliti che fanno Orecchio da mercante.

L'ANNO DEL DRAGONE D'ACQUA YANG
La sola cosa che potrà al vento farsi chiara è che la singolare DATAZIONE 2012 si decifri o si sveli o si sblocchi con un colpo di lama?
E cosa veramente possa esserci ancora di segreto o imprigionato nel ventre della balene di Giona, il profeta che nessuno voleva ascoltare e che venne gettato in mare.
E cosa possa incrociarsi allora con l'Apocalocha Maya o l'Apocalisse Giovannea, perché secondo i Grandi segni Celesti, come ci è stato da sempre tramandato ed insegnato sebbene alcune cose sono ancora nascoste (apocalipto) verranno alla luce del Sole ed allora davvero sarà tempo di RIVOLUTION e RIVELATION o RIVELAZIONE dell'Apocalocha o dell'Apocalisse epocale.
Solo ricomponendo di ogni popolo ogni frammento o reminescenza di svariati tradizioni è così possibile cogliere ogni Presentimento del futuro e quindi giungere alla tanto decantata e diffusa come manipolata profezia d'oltre oceano riferita alla Nuova Era Universale, che fa dell'Apocalisse, la Rivelazione alla Luce del Nuovo Sole e dei Nuovi Cicli e dei Nuovi Cieli e Nuove Terre... (l'atteso Regno dei Cieli? Contatto cosmico) Ove danzeranno quanti attendono che "nuova stirpe discenda dai cieli" ma prima occorrerà rileggersi Dante. Ai Nuovi Cieli e per Nuove Terre.
Esplorazione planetare Questo sarà possibile felicemente solo da quando l'uomo viaggerà verso altri mondi e sistemi stellari!
E tutto avrà principio dall'Esplorazione planetare, così in atto dal 2022 al 2050 verso Marte!
Non tutto è così lontano, se i principi di tale progresso hanno partenza nell'anno del Dragone che sfrutterà l'acqua (Idrogeno o Trizio) per alimentare i nuovi vettori spaziali.
Futuro quindi entro cinquantenni anni o circa una pentecoste in cui il fuoco del cielo illuminerà le menti dei scienziati a futuri.
Questo è l'aspetto Wonderfull e Meraviglioso del nostro domani, che abbiamo già letto e decifrato quartina dopo quartina del Fanti e che farà parte dei contenuti del prossimo libro.
Nulla escluso anche la lettura del presagio di Paracelso, compositore anch'esso di presagi e quartine per lasciare ai posteri o suoi lampi d'intuizioni e visioni che restano incomprensibili sino al loro giusto tempo o quanto diventa intelligibile, cominciando dai nostri tempi.

Al Sette Volte-Fede con il Tauro e l'Aquila Tomba (Cercueil - Cerchio Oeil Orbitale)
(Chi)Trian(tiran) delle Sette Iadi nell'ultima navicella
Quando delle due Terre (mondi) il compito (ruolo)
dei Divini ritrovare (cercare) l'immagine dell'Androgine
del ciclo della Vita e della Morte diverranno una sola Cosa

L'affascinante enigma, che trasmettiamo i poteri, collegato alla cifra sette volte, possibile indicazione di una missione o di un anno o del settimo pianeta quando l'ultimo pilota della navicella di Pietro (secondo Malachia il prossimo è l'ultimo) o il cibernauta spaziale che vola verso le stelle del Tauro, le Sette Iadi, dopo che "l'Aquila" ("Adel" in tedesco, ma in latino è lo "Scorpione") tomba giù a tomba?
Quanto lontano sono questi tempi ma, come per altre quartine, molti sono gli scenari extraplanetari che dimostrano rotte e obiettivi. Ragione per cui l'umanità ha di certo in nuce la spinta a mirare verso Orizzonti e immensi progressi.
Sono scenari debitamente affrontati nelle quartine del Fanti che annuncia anche gli anni del lancio delle "castella stellati" (verso altri soli). O verso un'altra Terra gemella.
Poi il segreto della vita e della morte si lega a queste "due terre, due mondi" (Marte - Terra o un pianeta gemello) che vedrà i Divini (gli Dei) Celesti impegnati nella ricerca dell'Androgine - il Nuovo Adamo?
Perché il ciclo della vita e della morte o della nascita o rinascita non saranno più un segreto per la Fede.

QUI OGNI INDIZIO SULL'ANNO DEL DRAGONE E LEONE
Leone L'ultimo anno Drago è stato il 2000. Indietro o avanti ogni 12 anni che basterà rileggersi l'Almanacco di Nostradamus del 2000 per familiarizzare con le terminologie cicliche che ci provengono dall'Oriente e che hanno contrapposizione, anno dopo anno, la sequenza dei nostri segni come controparte con cui facciamo da tempo collegamenti e significazioni scrupolose.
L'anno del Dragone viene visto con augurio imperiale di successo e auge per chi sia nato in tale ciclo che è in Oriente sempre associato all'Imperatore, con significazioni positive o negative per gli illustri leader che sotto il cielo dell'Asia sono soggetti a tali influssi del dragone d'acqua (Oceano). Sarà:

2572 dalla nascita di Budda
5772 - anno Ebraico
2672 - anno Giapponese
2765 - anno natale di Roma
7505 - anno Copto Etiopico
1433 - anno islamico Egira di Maometto
5126 - anno del calendario Maya

Prima per i sensi che si riverseranno sul Budda o Dalai Lama e sull'impero del Sol Levante ed il suo Imperatore.
Abbiamo tre finali ("72) che, eseguendo la composizione degli Esagrammi sotto i Cieli d'Oriente, indicano un evento che sta al 41° esagramma, "Perso, Perdita".
Aguzzate l'intelletto e considerate questo indizio chiave dominatore anche sul mondo ebraico idem finale 5772!

Perso per perso, secondo la cifra finale che porta al 41° esagramma la PERDITA!
PERDITA PERSA PERSIANA!

Questo diverrà il ritornello non isolato nelle Acque dell'Oceano che domina l'anno del dragone, se così scava goccia dopo goccia anche la "Pietra"! ("Sang" in Persiano).
Altro possibile scacchiere del grande stallo, blocco, immobilità, imprigionamento, ostruzione.
Il blocco dovuto al drago o allo smok? Per fumo, fuoco e fiamme belliche?
C'è invece l'altro reale problema planetario e ogni blocco, protesta e quindi ostilità e diverrà l'anello della catena ai piedi di ogni nazione e sia ogni leader evocato dalla simbologia del Dragone Imperiale. Long in cinese ed altro che tale logo fonetico con gli ideogrammi ancor alluda nel 2012.
Questo serva ad indicare i vertici supremi delle nazioni o ogni altra organizzazione o potenza che abbia un imperatore o altra gerarchia reale o che comporti tale simbologia in ogni modo e nomea, su cui puntare l'attenzione dal 1952 al 2012, compiuto tale ciclo su chi bisogna vertere.
Debitamente considerare questo "omen nomen" farsi inevitabile presagio sul destino di re o regina.
L'anno che vivrà tale "blocco e stallo" ,lungo l'anno del Dragone d'Acqua, include ogni cosa che ferma e blocca tutto.
Quanto spegne luce o vita o motore, "la tigre nel motore" della grande macchina del mondo?
Cosa a cui siamo inevitabilmente obbligati a "gridare al lupo, al lupo". Ma nessuno ci crederà.
Basta ricordare quanto di felino e di fiera il tempo richiama il segno del Leone, lasciato alle spalle il Cancro - "krinos karkino" del 2011, che ha colpito al Ventre il mondo intero e quanto altro abbiamo anticipato solertemente per il 2011 nel precedente esposizione dei presagi.
Fatta lezione di quanto fu scritto, gira inesorabilmente la ruota dei segni astrali dopo il grande mal di pancia e tira cinghia e crisi planetare... così giunti al cuore dei fatti o meglio al cuore del Re Leone che equivale all'Imperatore (Drago) o chi ha il potere al centro del Mondo, su cui mira questa profezia.
Ecco un riscontro che ci viene dal Celeste Impero o Grande Dragone cinese che di fatto ora in auge in ogni senso appare agli occhi dl mondo come grande Potenza: la CINA.
Ed è esattamente negli ideogrammi cinesi che per dire "Leone" si usa l'ideogramma che raffigura un grande cane quasi a ricordare da noi la grande canicola estiva (proprio nel mese del Leone) quando nel cielo brilla la stella luminosa del Grande Cane, Sirio (al colmo, picco dell'estate torrida).
Basta ricordare che innanzi ad ogni Portale in Cina erano posti Due grandi Molossi o Cani, che hanno le caratteristiche sia del Cane come del Leone stesso.
Molossi cinesi Cane a sei zampe Qui da noi nulla di più facile l'evocare il nostro "Cane a sei Zampe" dell'Eni, nel settore dell'energia domestica e di quello petrolifero. Ragione per cui l'interrogativo sarà "Cave Canem" per il nostro domani energetico che dipenderà da questo Grande Cane e gli equilibri energetici del nostra industria energetica.
L'idea di un blocco prossimo o long - lontano è sempre la minaccia di embargo se i pozzi fumano come draghi o quando se fragili accordi economico politici con la Mezzaluna andranno in fumo.
Poco rassicurante è l'iconografia del tarocco della XVIII Carta che ha appunto i Lupi sotto la mezzaluna o i cani guardiani che urlano alla Luna.
XVIII Carta Entra in gioco persino il tempo dello "scorpione, segno mortale" di ogni macchinazione o macchina da guerra descritta nell'Apocalisse, che avrà pure la coincidenza quando Saturno sia in Scorpione a ottobre del 2012... semmai muoveranno già i passi "corps" e "spions" e teste di cuoio ed altro sferrare colpi mortali. Ragione per cui davvero dobbiamo fare i "Cani da guardia" alle minacce molto più vaste dei cani sciolti e pazzi che poi l'anno riserva; cose imprevedibili quando gli eventi prenderanno un curva maligna e Sinistra (left, lev levogira, sinistrorsa felina) piega di natura feroce e barbara.
Valga ancora il detto mai da scordare di "non destar il can (o pasdaran) che dorme"!
Se non vogliano assistere al ripetersi d'una altra guerra balcanica o cagnara o canea di questi lupi o stragi di agnelli o di innocenti ad opera di cani o falsi pastori, mastini napoletani, bulldog e quanto altro richiamerà alani o altri partiti e fazioni inclusi "Pasdaran", i Cani, Guardiani della Rivoluzione in Iran che si accanisce... e già le "Canisse" ("chiese" in arabo) sommo teatro eloquente di questo clima.
Il futuro a cui nessuno crederà e che invece si dispiegherà con lo spaziare ad osservare dall'orizzonte del Leone persiano con la spada sguainata sino alla finestra nostrana del Leone di san Marco.
Un arco di osservazione planetare che allora includa le molte città e popoli e nazioni che hanno questa marcata simbologia felina, prossimi quindi ad una crisi e vicissitudini che avranno a che fare con tale BLOCCO.
Chi proporrà questo blocco?
O meglio sotto l'insegna del Leone verrà ad attuarsi questo blocco.
Dalla bocca dello stomaco alla Bocca del Leone o nella Fossa dei Leoni?
Di certo suona così anche l'avviso per rischio, azzardo, mettere a repentaglio ("Jeopardize" in inglese), tutto sta a capire chi tale puma, pantera, leopardo o Leo parte o chi voglia imitare Napoleone Bonaparte all'ombra della Città Eterna.
Questo blocco di che natura sarà?
Economica, politica perché "nella nave c'è ormai gente indurita" e chi l'ha duro non molla... a causa delle correnti politiche o le fazioni giunte a tanto marasma o bagarre o carnaio e cagnara antipolitica.
Perché ormai chi non immagina che questo male sociale alla fine scatenerà l'inevitabile serpente della discordia ed Erinni lungo il PO, Polo e popolo padano.
Qui mai dimenticando le quartine che tale evento hanno anticipato mettendo il dito nella piaga, quella che ha da essere Universale CRISI (vedi presagio 123): La storia è giunta al suo collasso epidemico.

Quando entro Po, Polo Popolo la discordia e l'inimicizia brutale (Destra e Sinistra)
Guerra morte di grandi leader parecchi tra Italia
L'Universale piaga, la più forte Occidentale
Nell'Epoca buona e piena, ma forte arida e guasto (gaster, stomaco)

Tira aria di accanimento tra cani sciolti o mastini o "pit-bull" o "bulldog" repubblicani e chi trama di mandare allo sfascio il sistema?
Eventi che richiedono di stare in Guardia, perché non è una novità.
Tutto si lega o meglio si incrocia con la quartina che preannunciava gravosi tempi fiscali e tempo del "Grande Cane". ("Chien" in francese, ma "chiene" = Quercia).

Seb-bene(detto) convinta la città solare
Sarai cangigante cambiante la legge (aloi) in barbare e vane
Il tuo malessere s'approssima e maggiore sarai tributaria
Il Grande d'Adria allora ricoprirà(richiuderà)le tue vene

Dobbiamo preoccuparci del nostro Male Sociale quanto mai imminente specificato nella quartina che contrappone Roma, città Solare al Grande d'Adria (Italia del Nord, Veneto, Lega, leggi "aloi" in francese).
Questione quindi di "mastini contro mastini" scenario a cui bene ha dedicato spazio Nostradamus nelle sue Lettere su cui occorre allora riflettere da ora in poi e che abbiamo già esposte.
Ora nell'ordine dei protagonisti che si riveleranno nel corso dell'attuale tempo affini a questa terminologia di Guardiani repubblicani o "Cave Canem", il monito da non prendere sottogamba anche in questi tempi di crisi energetica supplita in casa nostra dal Cane con le sei zampe.
Questo logo suggerisce l'idea Tempo = Cuon in egizio e che in greco è il Cane associato al mito di Anubi dalla Testa di sciacallo, divinità dell'oltretomba e degli abissi tenebrosi... in dimora il Dragone, re degli inferi. Incluso Cerbero, il Cane dalle tre Teste che farà festa al grande lutto o gramaglia e costernazione-nazione.
Inoltre, l'idea del tempo si esprime in greco con il logo AION o Eone appunto l'EONE che coincide ora con la teoria maya dei 52 anni o "grande anno compiuto", dopo cui si profila la ripetizione che così offrirà il modo di riprovarne l'autenticità.
O sommare invece in questo tempo dei Tempi se davvero siamo giunti all'EONE del Grande Cane e del Leone. Sia stando ai Maya e il loro calendario al questo Quinto segno o Sole Maya, che deve inaugurare la nuova era, ma solo dopo che il nostro occhio abbia accertato il grande segno nei cieli.
Luce e ombra. Perché nuovamente, secondo l'astronomia maya, quando il Sole si oscura o scompare è perché le fauci del grande Cane Xotolot ha fagocitato l'astro nel suo cammino celeste.

Tutto è da considerare anche in relazione alle quartine descriventi il fenomeno astronomico e quanto è da tempi scritto sui Segni sul Sole e sulla Luna esattamente di messa in guardia e memoria evangelica.
Non escludiamo analogie e dilatazioni nel tempo se questo possa avvenire oltre... semmai avverrà che le righe della quartina che ammoniscono che "Quando il grande Cane Urlerà, il pontefice cambierà di sede", inclusi doppi fenomeni solari o stellari nei cieli!
Quindi considerando se questo si verificherà alla calcolazione o la tenuta di un Conto (Drakon - "Rakun" e "Reckoning" in inglese) già iniziato dall'anno precedente della Lepre-Coniglio, che bene ampiamente abbiamo già esposto nel 2011.
Sarà questo Conto degli anni a chiarire la dimostrazione se saremo allora di fatto entrati nell'EONE, nel Nuovo Eone che coincide con il Leone e il Caput Drakonis? O capo demoniaco!
Tutto si concentra sul Capo o Testa del Drago che viene da Babilonia o dal cuore dell'Oriente Punico, che escluderebbe la Cina, salvo diverse alleanze asiatiche che spiegherebbero tale piega degli eventi. La Storia è piena di Ruffiani e di voltafaccia.

Nulla ci stupisce più se dire "in bocca al lupo" o in "bocca al leone" o "crepi il Lupo". O chi salirà sulla groppa del Drago o sul carro del vincitore e dalla padella alla brace, alla Bocca alla pancia della balena. In sintonia con il 1952 ed ora nel 2012.

È tutto in ragione del tempo che porterà chiarezza alle linee degli eventi che prenderanno corso.
Fare molta attenzione a tutte le allegorie e simboli felini, cominciando dalle GENERALI che hanno questo marchio felino o la PEUGEOT, per seguire il termometro degli eventi con i loro alti e bassi riguarderà l'emblema globalmente ovunque puntigliosamente.
Poniamo attenta osservazione sulla cifra che come un leone in gabbia e che è fonte di stallo, chiusura e quanto a questo logo equivarrà planetariamente sui mari.
Una tale fase di andamento che non risparmierà Wall Strett e Piazza Affari.
Molto semplice osservare dei cicli passati gli andamenti avvenuti e così avrete i vostri riscontri. Nulla porterà senza un minima scienza della Numerologia e dei Ching.
E chi altro ha di fatto l'emblema del triplice Leone o Grande Felino o metropoli asiatica felina?
Ecco perché è utile la ricerca iconografica oltre quella semantica.
Dal Trono del Giaguaro amerindo ai regni dei Maragià indiani o sino alla leggendaria Tigre di Monpracen che la fantasia allora si accende di nuove scintille.
La realtà e ben più tosta.
"Surya" in sanscrito è il Sole, ovvero Siria che ha al suo vertice Hassad, che è il Leone in arabo!
Altro anello delle concatenazioni che coinvolgono in questa "gabbia di Leoni" popoli e loro leader che se comporranno un unico punico fronte mostrerà quale incredibile coincidenza o solo coincidenza persa, persiana?
O altro senso abbia questo logo da bene soppesare... lo scacchiere in cui avverrà la prova di forza di chi farà la parte del Leone.
Quindi ci saranno menti capaci ed abili a coglierle?
O sempre chi solo affronta la nuda e cruda verità di queste analogie che ci portano "loin lion"... lontano.

Bisogna aver cura dei logo come "Shiran" che in arabo è il LUPO... Lupus in fabula!
Ma in greco Luperos = Lutto: con le analogie che si sommano nel nostro tempo... di Lupi e sciacalli, cani sciolti e lupi mannari e altra canea e cagnara che emergerà a causa di despoti che fanno strage di agnelli innocenti, del popolo oppresso alla luce del Sole in Siria per opera di un feroce inumano Hassad-Leone. E tutti ora sono davvero dentro una gabbia di matti e di leoni.
Quali estremi feroci vivremo? Che similitudini vivremo nei prossimi anni?
Forse quella del Leone Padano a quello Persiano e quello Siriano? Teatro di grande costernazione.
La terra o popolo del Leone geme, soffre?
A quale altro popolo si estenderà tale presagio?
Forse sino alle rive di "Singa" ("leone") la città di Singapore, ove meglio si celebrano i rituali del dragone asiatico.
Ora le inevitabili liti prenderanno spazio sino a quanto di più "barbares" e "barbare bares" o d'ARES, dio della guerra e dell'Erinni della temuta Discordia civile! Che riguarderà quindi Casa Nostra. "Maison et Escole et Colle de Republique" (1-39).
Queste righe delle quartine non vanno assolutamente dimenticate per quanti saranno anche soffocati dal fumo della politica e dell'economia che strangola o peggio soffoca ormai tutti con il suo capestro fiscale.
Sulla scena già possiamo elencare i cani repubblicani, i mastini napoletani e quant'altro in scena o the Dog o Doge leader diverrà manifesto il percorso evocato dal segno contrario al Leone.
Il segno dell'Acquario sulle cui sponde si decideranno i destini d'Italia?
Tutto scorre lungo il naturale ed allegorico fiume Eridano Padano, come il PO celeste che così si riflette su quello terrestre sulle cui rive avranno corso eventi inconfutabili.
Incluso ogni altro corso non solo del Po, Padano e l'Imbro (Imber = pioggia) o Timbre = Teverel sotto l'onda di fango e alluvioni vissute nel 2011 o nel 1994 ecc.... colpiti dell'Undans ondosa del Serpente biscione così sino ai suoi bordi messo, insediato.
Storia ormai appena passata che ha pesato più dell'onda del fango giunta da ondata fangosa sul Biscione politico e così amaro terremoto e finale soqquadro italiano (Berlusconi) da sin troppi anni enunciato.
Cosa ci resta in riserva se ancora oltre al default ci sarà il "Crollo Colle, Scuola, Casa di (libertà) Repubblica"?
Quanto smemorato sia l'uomo che non ricorda la Lupa famelica dei versi danteschi?
Che sta sedotta o aggiogata al gigante straniero (tedesco) che dovrà essere gettata nell'inferno, ad opera del grande Cane, il Veltro di Dante.
Sarà pertinente questa rivisitazione profetica?
Sono forse solo virtuali sogni di un poeta o sono presagi futuri che ad ogni crisi si rispolverano?
Di fatto, la Lupa romana con i suoi gemelli fratricidi è un forte segno iconografico che calza con questi tempi di dualismi e poteri che ha Roma al centro, al cuore della nostra nazione.
Maggior senso di guasto sarà vedere che la scuola o i licei dei lupetti cammini verso questa china e soqquadro.
Dopo ogni altra vessazione che metta anche la casa stessa sotto una dura impostura fiscale ad opera della Lupa famelica... che qualcuno già trama di cacciare nell'inferno di Anubi o in bocca a Cerbero!
"Can che abbia non morde"... allora chi macchina in tacito silenzio è più pericoloso di quanto si pensa, se ci saranno cani sciolti all'opera.
La storia si ripeterà, forse se l'orizzonte combacerà.

SIAMO ENTRATI NEGLI ANNI DEL LUPO 1912 ED ORA 2012!
Occhio alle analogie che avvengono di fatto solo ogni secolo, perché proprio di "Luperos o lupei" in greco = malessere, afflizione che ora così coincide nell'Eone o Tempi di questi numeri così luttuosi e nefasti al Dodici o "dodekan o dodekatos" in greco, che si leggerà pure "Ekatos" mortale. Ekate = la morte, che porta il Lutto ("Luperos" in greco).
O dalle onde dei flutti degli eventi che ci travolgeranno?

Si dice: "Lupus in fabula" ma sapete che dire Lupo = Zwolf in tedesco è la cifra DODICI. che include Wolf - il Lupo!
Che in greco è anche il LUTTO (luperos e lupetros) che coglierà così sotto ogni cielo dalle dodici stelle (Europa Bandiera)?
Qui l'intelligenza è messa a dura prova. Lo vedremo nei fatti cosa coinciderà semmai chi dei dodici apostoli o chi tra i dodici dell'Europa patirà tale ferale evento. Per poi portarci al "long douze", logo per dire "tredici", la morte nel tarocco!
"Da essere così allusione" alla jattura, jella da essere smarcato, evitato, mai pronunciato sotto i cieli degli Usa nel prossimo anno.
Se ciò non bastasse cercate voi, consultando almeno una decina di lingue e glosse planetarie, cosa vuol dire la cifra dodici.
Se questo è l'anno del Grande Cane o del "Lupo in fabula"... o meglio del "Cave Canem" e "gran Cane", "Grand chien" ,da segno equivalente all'Acquario opposto al segno del Leone nello zodiaco dei Cinesi pure in casa nostra, divenuti detentori di più di quanto si sospetta!
Ma clima da lupi ben altro vuole significare, se leggiamo con attenzione questa quartina che nessun santo potrà evitarci di vivere da oggi in là.

Cane o sciacallo o Giudice dei morti da dio dalla testa di sciacallo o di quegli sciacalli sciagurati o cani sciolti che allora macchineranno o trameranno all'ombra della Mezza Luna, ululando nella notte oscura quando il Sole mancherà.
Non è l'articolo diciotto, ma bensì la diciottesima carta del tarocco. Dix huict!
Bisogna risvegliarsi bene a fondo dall'ibernazione mentale per assimilare i sensi esoterici che le carte della sorte, per puro gioco, possono indicare con arte, con carte, inevitabili indicazioni.
XVIII e XXI Carta Belle immagini che spalancano l'orizzonte del mondo sotto egide animali ed un angelo annunciatore e i due lupi che ululano sotto la mezzaluna. O dell'astro eclissato?
Cosa accadrà vicino o lontano se poco importa alla massa, mentre le ripercussioni altereranno così gli equilibri Medio Orientali, vedi la Siria e Damasco a cui Nostradamus ha dedicato degli scenari, incluso il logo di Lupo (Shiran) Siriano, quando alla svolta di tale capitolo vedremo quali segrete macchinazioni o alleanze di questo quadrante si manifesteranno pure da "Mosca, Mosk, Smok" non senza fumo negli occhi sino a Theran e lungo lo stesso Medio Oriente e lungo i Mari e Golfi.
Ovunque ci sono altri lupi famelici, fonte di grande "afflizione" ("Lupei" in greco) e "luperos" = lutto, costernazioni per altro scenario o inascoltato "Cave canem" sotto ogni cielo, soprattutto dell'Italia che gli antichi hanno posto sotto il segno e sia Roma leonina.
Sebbene ci crogioliamo con un Draghi che faceva la Guarda al Tesoro (Banca d'Italia) e ora è passato all'altra Banca... sul trono della BCE a pilotare le sorti dell'Euro o levre (anno lepre) che ha vissuto la sua altalenante fuga da coniglio sotto il tiro o caccia grossa degli speculatori.
Ma in giro ci sono troppi Koniglich o conigli irresponsabili che non hanno portato avanti la tanto attesa diversificazione produttiva del lavoro così aprendo la diga del grande guasto universale.

Renucio Boscolo
4 Gennaio 2012


									

vai alla visualizzazione stampabile   invia questa notizia ad un amico

imposta Edicolaweb come Home       aggiungi Edicolaweb a Preferiti


									© 2012 Renucio Boscolo - Biografia - dall'Almanacco Astrologico 2012
IL TESTO È PROTETTO DA COPYRIGHT INTERNAZIONALE.
È VIETATA QUALSIASI RIPRODUZIONE SENZA CITARE QUESTA FONTE.
Contro gli inetti critici e la schiera dei noti millantatori da cui Dio ci guardi!

[Edicola home][Archeomisteri home][inizio articolo][articolo seguente][articolo precedente]  Tutti gli articoli di
  PARA MARTIA...
[Edicola home][Archeomisteri home][inizio articolo][articolo seguente][articolo precedente]
 
UFO NOTIZIARIO - Il nuovo numero in edicola ed in abbonamento
HERA - Il nuovo numero in edicola ed in abbonamento
I MISTERI DI HERA - Il nuovo numero in edicola ed in abbonamento
Nostre realizzazioni



  BibbiaWeb

  Interkosmos

  OdontoStudio

La civiltà di Marte - Gianni Viola

Edicola Home | Chi siamo | Contatti | Site map | Cerca | Registrazioni | Links | Appuntamenti
info@edicolaweb.net  
Per i contenuti tutti i diritti sono riservati alle società proprietarie delle riviste pubblicate
EdicolaWeb